INSTAGRAM

 

E’ il 1° social per crescita di utenti attivi, secondo le ultime statistiche nel 2017 contava circa 800 milioni di utenti, di cui 14 milioni in Italia.

Inoltre è il social network che vanta il numero di interazioni maggiore e le sue funzionalità lo rendono un valido strumento promozionale.

 

Non sei ancora convinto delle sue potenzialità?

Aggiungo che le immagini condivise su Instagram hanno un fortissimo potere persuasivo, è facile che gli utenti siano stimolati a comprare i prodotti che hanno visto utilizzare dai propri amici o che vadano negli stessi luoghi in cui sono state le persone seguite e taggate.

Le immagini postate richiamano quindi gli utenti ad una “call to action”.

 

Dunque Instagram è una vetrina dove non ci si limita a guardare. Nonostante non sia previsto l’acquisto direttamente in App, il social è in grado di vendere veicolando l’utente nel negozio fisico o virtuale, aumentandone di conseguenza il traffico e le vendite.

 

Ma perché all’utente piace?

Semplicemente perché scorrendo tra le immagini e le Instagram Stories non si ha l’impressione  di essere bersaglio della pubblicità!

Al contrario, è l’utente a scegliere cosa vuole vedere e chi vuole seguire. E spesso sono gli instagrammers stessi a pubblicizzare un vestito appena acquistato o un locale dove si è appena stati postando le foto in diretta e taggando il brand.

Questo porta ad aumentare i likes, le visualizzazioni e i followers dando un senso di forza all’utente, che si sente gratificato e apprezzato, ma porta anche a dare visibilità al brand e al locale.

 

Se poi il ristorante dove hai appena cenato o lo stilista che hai taggato lasciano il like alla tua foto, visualizzano la tua storia e/o effettuano il “repost” sul loro account allora si vola!!!

 

L’utente ti metterà nella sua lista mentale di preferiti e ti giurerà fedeltà come un cavaliere al proprio re! Farà lo screeshot e condividerà l’immagine pubblicamente e privatamente con tutti i suoi amici e followers per vantarsi.

E poco importa se dietro all’azione del ristorante non c’è il titolare ma un SMM o un Community Manager, l’azienda ha risposto! Non si è più un numero ma si ha la sensazione di far parte di una cerchia di amici, una comunità e il brand è umano.

 

Tutti felici insomma!

Sembrerebbe di si. E’ felice l’utente, è felice l’azienda ed è felice Mark Zuckerberg, il quale continua a spingere sulle Instagram Stories rendendole sempre più ricche di funzionalità, come gli Hashtag da seguire, la possibilità di inserire i link, taggare i followers, inviare messaggi rapidi e reazioni istantanee.

Hanno una durata strategica di 24 ore ma probabilmente è questo che invoglia l’utente a connettersi costantemente per non perdere neanche una storia dei suoi amici e del suo brand preferito.

E chissà che non sia prevista in futuro l’aggiunta del tasto “compra”.

 

 

In conclusione

Instagram è diventato uno spazio in cui ricercare prodotti e seguire i profili dei brand e dei negozi a cui si è interessati, invogliando gli instagrammers ad acquistare i prodotti lasciandosi ispirare dalle immagini coinvolgenti e stimolanti.

Vuoi saperne di più su come utilizzare Instagram per acquisire nuovi clienti? Pubbli Line è la web agency di Cesena specializzata nello studio e nella realizzazione di Strategie Digitali che integrano in maniera efficace Social Network, Siti web, E-commerce e Mail Marketing.

Contattaci per un preventivo gratuito.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *